mercoledì 6 ottobre 2010

il dolore ti prostra

dopo 4 anni di dolore per colpa di due ernie posso dire che son prostrata...


prostrata? direi che è un eufemismo di quello che sento quotidianamente nel mio corpo...


oggi poi...


posso ammettere di aver smesso gli antidolorifici da alcuni giorni proprio perchè non volevo rovinare ulteriormente il mio fegato dopo un'estate passata ad appesantirlo con anitibiotico e cortisone per colpa della polmonite...


oggi però il dolore è insopportabile come prima...


per lo meno nel pomeriggio non son dovuta andare alla riunione di classe di mio figlio perchè stamattina ho esternato il mio dissenso e ho fatto nascere in altri genitori il desiderio di cambiare la rappresentante di classe (e così è stato)...


tornando al dolore, è davvero intenso, lungo e debilitante: parte dalla schiena, scende per la natica lungo la coscia e arriva fino al piede e all'alluce...


tante piccole pugnalate alla schiena, tanti piccoli dolori che non ti lasciano nemmeno camminare...


uffaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

1 commento:

  1. Uh mamma, che brutta cosa!
    Non penso tu abbia letto nel mio blog la storia infinita delle ernie di mio marito.
    Lui ne ha 3 lombari. Gli danno sempre problemi, e almeno una volta all'anno si blocca. Quest'anno ha cominciato a soffrire a maggio, poi ci ha dovuto lavorare "su", e ora è ancora sofferente. E' in mutua da fine agosto, le ferie sono state uno strazio per lui, sta facendo delle infiltrazioni ai lati della colonna, massaggi, osteopata, chi più ne ha più ne metta. E anche lui, il fegato non ce l'ha più. Antinfiammatori, antidolorifici, sonnifero per riuscire a prendere sonno... Una vita d'inferno. Ora, poi, vuole tornare al lavoro,anche se sta ancora male, per paura di perdere il posto di lavoro. Visti i tempi!!
    Tutto 'sto racconto, per dirti, che ti capisco, eccome, se ti capisco. E' un dolore continuo ed insopportabile! Resisti ...

    RispondiElimina