venerdì 22 ottobre 2010

giro burocratico per la capitale

piccola precisazione: il 7 giugno è venuto a mancare mio suocero...


da quella data sono iniziati i miei problemi e i miei giri per gli uffici romani...


cimitero, municipio, cimitero, municipio, municipio, tribunale civile, avvocato, agenzia delle entrate, commercialista, CAF...


e non continuo per non dirvi l'infinita lista di posti che ho visitato e per un buon ottanta per cento delle volte a vuoto, ma ho capito una cosa: in Italia è difficile anche morire...


penso che alla mia morte lascerò scritto di buttarmi in un canale di scolo delle fogne oppure di lasciarmi in ospedale e che se la sbrighino loro...


è davvero un macello morire e cercare di far tornare i conti e sistemare le cose...

2 commenti:

  1. purtroppo è un macello per chi resta...

    RispondiElimina
  2. sai vale cos'è la cosa più brutta?

    che io non ero nulla per la persona morta e devo far tutto...

    RispondiElimina